mercoledì 27 febbraio 2013

Alla faccia della patata lessa... biscotti ripieni!

Tocca andare di repertorio, repertorio che neanche sapevo di avere :)

Le giornate volano e smentisco che il tempo passa in fretta quando ci si diverte. Il tempo passa, sempre, anche se a scandirlo ci sono dispiaceri e rotture di scatole.
Approfitto di questa ricetta che giaceva in archivio per farvi un saluto. Leggo su molti blog lo scontento per queste elezioni politiche e, per quel che mi riguarda, la vittoria di chicchessia sarebbe stata una sconfitta. Io non mi sento rappresentata da nessuno di quei buffoni e tantomeno da questo Paese, che l'estero guarda con un sorriso beffardo. L'estero ride dei nostri curricula, della nostra formazione accademica rimasta all'ottocento. Il mio stesso Paese, del resto, non trova spendibile il mio curriculum...

Ok, la smetto :) Prima o poi lavorerò anch'io, ma se voi conoscete principi azzurri ricchi sfondati, sappiate che io potrei gettare alle ortiche anni di emancipazione femminile e valutare un matrimonio d'interesse!


E siccome anche dalle cose più tristi possono venir fuori meraviglie inaspettate, guardate che biscottini morbidi e scioglievoli che vengon fuori dalle patate lesse (che fanno tanto ospedale)?


Sono biscotti che si trovano spesso nei panifici, fanno molto biscotti d'altri tempi. Direi 'biscotti della nonna', ma mia nonna non ne ha mai preparati :)
In compenso ho usato la marmellata d'uva preparata da mia sorella, quindi restiamo in famiglia!











INGREDIENTI per circa 20 fazzoletti:

250 g farina
60 g burro
1 uovo
125 g patate lesse
50 g zucchero
1 cucchiaino lievito
aromi (io: vaniglia, buccia di limone)
pizzico di sale
marmellata per il ripieno q.b. (dev'essere abbastanza densa)

Lessare le patate, sbucciarle, pesarle e schiacciarle. Farle intiepidire e montarle a crema con il burro, poi unire lo zucchero, il sale, gli aromi e l'uovo e continuare a montare. Incorporare a mano farina&lievito setacciati e formare un panetto. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo almeno 1 ora.
Riprendere il panetto, stenderlo piuttosto sottile (3/4 mm) e ritagliare dei quadrati di circa 6 cm di lato, farcirlo con un cucchiaino di marmellata e richiuderli a fazzoletto, inumidendo le punte.
Cuocere a 180° per circa 15 minuti, o finché non doreranno.





Durano diversi giorni conservati in una scatola di latta e sono buonissimi: friabili ma allo stesso tempo morbidi, si sciolgono davvero in bocca!
Quando lessate delle patate, mettetene una di più e provate ;)

Vale*



20 commenti:

  1. Buoni mi ricordano proprio i biscotti di mia nonna, ma non so se lei metteva le patate, voglio provare grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te :)

      provali, sono una sorpresa :)

      Elimina
  2. Intanto mi segno la ricetta, che mi sembra interessante e poi ti dico non ti fidare della stampa estera perchè noi italiani sappiamo farci valere e la nostra cultura ha sempre un quid in più.
    Quando vuoi, ho un posto letto nella fredda Inghilterra ;-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vado a preparare la valigia :)

      Grazie mille, un abbraccio a te!

      Elimina
  3. Vale anche io calo un velo pietoso su questa politica e non mi sentoper niente rappresentata...
    meglio che mi studio i tuoi biscottini con la patata lessa te lo giuro e' la prima volta che li vedo pero' mi incuriosiscono parecchio:)
    io incrocio le dita chissa' che arrivi un buon lavoro per te!!!
    un bacione grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ombretta :)
      i pensieri positivi aiutano sempre :)

      Elimina
  4. A patata lessa ??? ahahahahaha...
    Vale..quella che ci troviamo tra le mani è una bella patata bollente...
    Io mi consolo con questi biscottini..sembrano favolosi...

    p.s. ecco il numero del principe azzurro 55589745466485960606...chiamalo e digli che te l'ho dato io il suo numero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mary, ma non risponde nessuno, che numero m'hai rifiliato????????????

      Elimina
  5. sembranpo davvero buoni, non avevo mai sentito di biscotti con le patate!!!
    baci bea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. neanche io :) ed ero curiosissima: sono buonissimi!

      Elimina
  6. accipicchia quanto son belli, saranno a dir poco squisiti,un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Adoro le patate lesse e adesso anche i tuoi biscotti!
    Per il resto sono delusa e stufa!
    Un bacione grandissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. passerà questo periodo generale di sfiducia? Me lo auguro, per tutti.
      Un abbraccio.

      Elimina
  8. Ciao piacere di conoscerti, stò diventando una mante dei biscottini perciò questi con le patate non me li lascio scappare....complimenti per il blog, io sono Emanuela di Ricami di Pastafrolla, se ti va vienimi atrovare!! A presto.

    RispondiElimina
  9. Sottoscrivo ogni singola parola circa la situazione politica :o(
    Cerchiamo di consolarci con i tuo biscottini che da qualche parte si deve pur cominciare a rialzarsi :o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si stava meglio negli anni '80, vero? :)

      Elimina
  10. oddio Vale, mi fai "morire".. matrimonio d'interesse ehhh??.. mi sa che in tanti lo valuterebbero messi come siamo.. io sono piuttosto daccordo con te, dove mi giro mi giro non mi ritrovo con nessuno, va beh.. lasciamo perdere, i biscotti sono troppo invoglianti, e le patate??? che curiosità!!!! proverò!! buona serata un abbraccione

    RispondiElimina